RECENSIONE: Bad Obsession "Amore Morte & Rock n Roll" di Ken Paisli (Chinaski Edizioni)


Bad Obsession "Amore Morte & Rock n Roll" di Ken Paisli (Chinaski Edizioni)

Ken Paisli, lo scrittore più noir del circuito rock internazionale che esista,"uomo senza volto"come comunemente viene definito, e' un'anarchico per eccellenza, e anche in questo nuovo romanzo dal titolo "Bad Obsession", edito dalla casa editrice Chinaski Edizioni, questa sua caratteristica particolare di scrivere non viene meno, come da manuale oserei dire.

Il racconto che si narra in questa sua nuova opera, altro non è che la storia inventata di una rock'n'roll band americana, tali Stone Flowers, che da sconosciuti e da quasi emarginati sociali, disposti a scendere ad ogni compromesso pur di raggiungere il tanto desiderato successo, che dopo la pubblicazione del loro disco d'esordio arriva invece veloce ed inaspettato, dirompente e per certi versi distruttivo, stravolgendo in un attimo la vita dei nostri 5 amici.
Chico, un estroverso chitarrista sudamericano con la sua compagna Bianca, la bassista della band, rappresentano la grande sorpresa del romanzo, ovvero che talvolta l'amore e la vita professionale e artistica possono viaggiare di pari passo, suonando e condividendo ogni attimo della loro scapestrata vita in tournee, pur con tante incomprensioni caratteriali. 
Rhis, il batterista, costantemente alle prese coi suoi problemi di dipendenza dall'alcol, con vari tentativi vani di disintossicarsi puntualmente falliti e Sabi, personaggio e musicista atipico e un po' ambiguo, amico per la pelle di Galy Mc Stanton, il leader degli Stone Flowers, con cui negli anni difficili,ha condiviso la fame e un posto letto nei casolari abbondonati addibiti a dormitorio per senzatetto, frequentati dai peggiori ceffi e malavitosi della città.

Proprio attraverso la figura di Galy McStanton, un cantante di chiare origini irlandesi, si snoda la trama di questo libro, con una sequenza di omicidi, serial-killer, vendette personali impressionanti, che farebbero accaponare la pelle ai grandi maestri del genere splatter come Tarantino o Rodriguez, per tanta perversione, follia, rabbia mista a sadismo che viene messa a fuoco dai protagonisti in questione.
Se a tutto ciò aggiungiamo tutti gli altri ingredienti necessari per descrivere la vita "on the road" di una rock n roll band che si rispetti, ovvero alcol e droga a fiumi (da mandare in overdose uno dei protagonisti), night club, sesso, prostitute, pusher, direi che possiamo dire che il "quadro è perfetto"! 
E se ciò non vi basta, aggiungiamo pure l'intreccio con John Hair, fallito e disperato giornalista dilettante, anch 'egli irlandese, alla ricerca dello scoop, dell'intervista del secolo con gli Stone Flowers, che possa farlo diventare ricco e famoso, elevando così, in un'istante, la sua miserabile vita, fatta di stenti quotidiani per sbarcare il lunario ed arrivare a fine mese.
Se i Guns' n Roses non fossero mai esistiti, allora credo che gli Stone Flowers sarebbeo stati i loro sostituti ideali nell 'immaginario di ogni rockers che si rispetti.
La trasgressione con cui Paisli descrive la sua band immaginaria, non può non portarci a fare un'analogia e un paragone con quella vera capitanata da AXL ROSE.
Galy Mc Stanton, viene pure da LaFayette, capelli rossi lunghi, bandana in testa,occhiali ray-ban a speccio, stivali e giacche pitonate, fate un pò voi, Un romanzo di altissimo profilo, che eleva in cielo non solo lo scrittore, ma anche la Chinaski, che oggi possiamo definire vera leader nel genere, dedicato ai romanzi rock!


Potete ordinare QUI









Share this:

Posta un commento

 
Copyright © EuroMusica. Designed by OddThemes